Pomodori nell’arte

0
95

Il pomodoro, originario del Centro e del Sud America, approdò sulla scena europea nel 1540. Non è difficile, quindi, ritrovarlo nelle opere dei più importanti artisti del nostro Continente.

Gli affreschi di Francesco Salviati De Rossi

Francesco Salviati De’ Rossi, Palazzo Vecchio, Firenze
Francesco Salviati De’ Rossi, Palazzo Vecchio, Firenze

La prima rappresentazione artistica conosciuta in Italia è rintracciabile negli affreschi di Francesco Salviati De Rossi (1510-1563) nel salone delle udienze di Palazzo Vecchio a Firenze, databili al 1543-1545.

Le scene di battaglie tratte dal Trionfo di Camillo, sono adornate con ghirlande di frutti, fiori e ortaggi tra cui due grossi pomodori.

Rodolfo II dipinto da Giuseppe Arcimboldi

Giuseppe Arcimboldi, Rodolfo II

Nel 1560 Giuseppe Arcimboldi (1527-1593) realizza il ritratto dell’imperatore Rodolfo II raffigurato nelle vesti di Vertumno, il dio romano dell’abbondanza: il labbro inferiore è formato da due pomodorini a ciliegia.

Le nature morte di Carlo Magini

Carlo Magini, Natura morta con pesci

Carlo Magini (1729-1806), originario di Fano, nelle Marche, fu il primo pittore italiano del Settecento a dipingere pomodori in numerose sue tele.

Le sue nature morte si compongono di elementi quotidiani, casalinghi, che ci sembra di poter afferrare, o veder scivolare, da un momento all’altro.

Le scene agresti di Achille Beltrame

Achille Beltrame, La raccolta del pomodoro

Nel XIX e XX secolo gli artisti si rivolgono sempre di più alla rappresentazione della vita quotidiana.

Ne è un esempio Achille Beltrame (1871-1945) che fissa nei suoi dipinti le scene agresti della raccolta del pomodoro (1930).

Il neorealismo di Renato Guttuso

Renato Guttuso (1911-1987), originario di Bagheria, vicino a Palermo, punto di riferimento della corrente artistica del Neorealismo italiano, ha incentrato le sue opere intorno ai problemi sociali del suo tempo e all’amore per la sua terra.

Non poteva, quindi, non rappresentare il prodotto simbolo della cultura gastronomica siciliana.

Finestra a Riano Flaminio di Renato Guttuso

Nel 1951, nel pieno della sua fase realista, Guttuso inserisce un secchio di pomodori in una una scena di silente quiete estiva.

Finestra a Riano Flaminio

La Vucciria di Renato Guttuso

La Vucciria di Guttuso

In questo quadro datato 1974, Guttuso ritrae con pennellate forti e decise una scena realistica tratta dalla vita quotidiana di Palermo: carni sanguinolente e verdure esposte nei banchi del celebre mercato della Vucciria, in primo piano una cassa di pomodori.

La pop art di Andy Warhol

Campbell’s Soup Cans

Qui non è proprio il pomodoro a essere rappresentato, bensì una lattina, parte del celebre Campbell’s Soup Cans, un’opera d’arte realizzata nel 1962 da Andy Warhol, che consiste in trentadue tele in polimero sintetico su tela, ciascuna grande 51 cm × 41 cm, raffiguranti tutte le varietà dei barattoli di zuppa Campbell allora in commercio.

Previous articleMaccheroni al sugo
Next articleGli occhi golosi e curiosi di Francesca Negri
Anita Richeldi
Anita Richeldi, pioniera dell'informazione su web, nasce come blogger nel 2008 e prosegue la sua carriera come project manager per grandi colossi del digitale. Nel 2014, torna al suo primo amore, la scrittura, fondando il blog Comemisvesto.it, una guida sensuale e di stile rivolta al mondo femminile di cui è esperta conoscitrice. Si definisce ormai una sex blogger e, a richiesta, svolge consulenze a donne, che hanno necessità di migliorare la propria autostima, risvegliare i propri sensi, migliorare l'affinità di coppia o anche solo organizzare una serata piacevole e dinamica con il proprio partner.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here