Cupido al Taj Mahal di Shreya Gupta

0
135

India, giorni nostri. Immaginatevi un ragazzino seduto in un banco sbilenco, una classe polverosa. Arriccia le labbra e mordicchia la matita mentre scrive su un pezzetto di carta spiegazzato. Un brivido gli attraversa la schiena mentre il foglietto vola attraverso la stanza, arrivando nelle mani di una ragazzina, che lo legge da sotto la frangia. Da lontano, si scambiano un timido sorriso. Ecco, un’altra dichiarazione d’amore fatta! Riservato ma sincero, così vive l’amore giovane in India.

Culla di tante culture, questo Paese enorme adora celebrare. E il 14 di febbraio porta la gente delle campagne a un bivio: gli innamorati e quelli ligi alle regole. La vita romantica in una nazione unica come l’India è come i suoi abiti, colorata, tradizionale ed eccessivamente drammatica.
Mentre i più giovani durante tutto l’anno non possono mostrare apertamente i loro sentimenti, questa settimana gli è concesso farlo, senza sguardi giudicanti di zii invadenti e zie ficcanaso.

I parchi pubblici sono il teatro delll’amore: su una panchina una coppia si tiene timidamente per mano dietro a un cespuglio col terrore di essere scoperta, poco più in là un’altra coppietta si divide un gelato. Perchè tutta questa paura, direte voi? Sapete chi sono I Bajrang Dal? I custodi dei valori morali, un gruppo di uomini che si fa carico di prevenire attività “indecenti” fra i giovani del Paese.
Dicono di non avere nulla contro l’idea dell’amore ma vanno in giro con lunghe pertiche a caccia di giovani coppie che hanno l’unica colpa di voler passare un innocente giorno con la loro dolce metà.

Questo non vi meraviglia? Ok, preparatevi al resto. Si dice: non lavare i panni sporchi in pubblico. Bene, gli Indiani in questo sono maniacali. L’amore deve essere talmente nascosto che si ricorre a mezzi estremi in nome della privacy. Le “Oyo rooms”, di fatto solo una catena di hotel a basso prezzo, vedono un fantastico aumento di prenotazioni soltanto il giorno di San Valentino. E’ comunque impossibile strappare un appuntamento a una ragazza senza darle la possibilità di guardare un colossal made in Bollywood. . Ogni anno in questa data esce un filmone strappalacrime, con una storia così romantica, e talmente poco realistica, che anche quelli che finora non hanno trovato l’amore, iniziano a cercarlo come pazzi!

E la prossima volta che sarete qui, non sorprendetevi troppo se vedrete una mamma che accompagna la propria figlia a un appuntamento d’amore. O un misterioso rendez vous negli oscuri anfratti di un tempio. O semplicemente un robusto e ben piazzato tizio che corre dietro a due amanti: vuole insegnargli “una lezione d’amore”. Con le maniere forti, ovviamente!

Shreya Gupta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here