I Segreti delle Spezie

0
602

Chi può dire di non averne una, chi non ha una sua Madeleine lì pronta a schiudere un ricordo al primo assaggio, una piccola bolla di sapore e memoria che ci portiamo con noi da sempre, un sapore che ricerchiamo per affogare ancora una volta in una lacrima di nostalgia o scioglierci in un sorriso di compiacimento, per ritrovare ancora la coccola di una madre o il consiglio silenzioso e sapiente di una nonna.

Dal palato alla memoria, come per uno strano incantesimo che in realtà non ha nulla di magico, ma al contrario è legato ai nostri sensi e alla nostra capacità associativa, in un attimo ritorniamo a quel momento con un’esattezza che solo la percezione gustativa e quella olfattiva sono in grado di donarci.

La brezza delle rive del Gange in una giornata di pre-monsone, nell’aroma pungente e tondo della cannella, il caldo di una notte indiana tra gelsomini e buganvillea nel sentore aspro del coriandolo.

Ogni ricordo ha un sapore, che sia polveroso e caldo come le terre d’Oriente o fresco e penetrante come quello del basilico, che evoca le coste e i porti del mar Mediterraneo.
Le spezie sono una delle vie dell’eros…

Mille e Una Spezia per la cucina e la salute – Età dell’Acquario, Lindau, Torino 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here